ROMBO AL LIMONE e ORIGANO

rombo limone-origano

Il rombo presenta il corpo privo di squame, tinta bruna macchiata di scuro, per confondersi con i fondali sabbiosi in cui vive. Lo si può trovare lungo le coste atlantiche dell’Europa, nel mare del Nord e nel mar Baltico, ma anche nel Mediterraneo. Dal punto di vista morfologico il rombo presenta  un corpo piuttosto largo e piatto, di forma romboidale e asimmetrica, con pelle liscia ed un’ampia bocca. La colorazione mimetica gli consente di nascondersi e confondersi col fondo sabbioso su cui si sposta, allo scopo di sfuggire ai pesci predatori.  E’ un pesce leggero, pregiato, con pochi grassi, dalle carni morbide e compatte e dal sapore delicato, ricco di sali minerali e proteine. Io l’ ho cucinato con limone e origano: un piatto davvero saporito e delizioso… se volete provarlo!

Ingredienti: per 2-3 persone

1 rombo di gr. 1350, eviscerato

2 spicchi di aglio

olio extravergine di oliva

2 limoni grandi

1 bicchiere di vino bianco secco

sale q.b.

1 cucchiaino di brodo granulare vegetale

origano

pepe q.b.

Esecuzione:

* Lavate il rombo velocemente sotto il rubinetto, poi asciugatelo bene con carta assorbente da cucina

* In una padella grande antiaderente versate l’olio extravergine di oliva e  e i 2 spicchi d’aglio, che farete indorare delicatamente a fuoco medio-basso. Tagliate in tre fette (cioè a tre rondelle) 1/2 limone e mettetele nell’olio

* Quindi adagiatevi il rombo e fatelo cuocere da un lato per 2-3 minuti, poi giratelo delicatamente servendovi di 2 ampi piatti, cercando di non romperlo, e fatelo cuocere sull’altro lato. Spruzzatevi il succo di 1 e 1/2 limone e continuate la cottura

* Dopo 3/4 minuti trasferite la padella sul fornello piccolo, versate sul rombo 1 bicchiere di vino bianco secco, un pizzico di pepe, spruzzatevi un po’ di sale, 1 cucchiaino di brodo granulare vegetale e l’ origano (consiglio: in buona quantità) e proseguite la cottura per una decina di minuti, in modo da far un po’ evaporare il vino

* Quindi incoperchiate e, sempre a fuoco basso, continuate a cuocere il rombo per altri 25-30 minuti, irrorando col suo sugo, di tanto in tanto, il lato in superficie  del pesce (che non dovrete muovere nè voltare, altrimenti si rompe!). Terminata la cottura, portatelo in tavola ben caldo e servitelo, dopo averne tolto delicatamente tutte le lische

* Servitelo con contorno di patatine novelle, non fritte, ma cotte e rosolate al tegame in olio extravergine di oliva e insaporite da due pizzichi di origano. Vi assicuro che sarà un gustoso contorno, ben coniugato col rombo così cucinato. Oppure, se non volete le patatine, optate per una fresca insalatina.  BON APPETIT!

Vini suggeriti: Prosecco superiore di Valdobbiadene doc-extra dry-, Riesling spumante brut, Chardonnay del Garda.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.