RISOTTO CON I GAMBI DI CARCIOFO

risotto carciofi 1

In questi tempi di crisi è d’obbligo evitare gli sprechi alimentari, soprattutto se con gli scarti di altre preparazioni si possono ottenere piatti eccellenti con poca spesa e poca fatica.

Vi sarà capitato di pulire i carciofi scartando i gambi e le foglie più coriacee perchè inadatti al piatto che state cucinando, come per esempio l’insalata di carciofi (ricetta nel blog). Beh, sappiate che con i gambi e le foglie dei carciofi si possono preparare piatti prelibati: creme spalmabili per crostini, vellutate, risotti…

Ed è proprio di un risotto la ricetta che vi propongo. Quando mondate i carciofi non buttate mai i gambi, soprattutto se sono abbastanza grossi e carnosi: pelateli eliminando l’esterno più legnoso, tagliateli a tocchetti e congelateli. Quando ne avrete accumulato in quantità sufficiente (circa 80-100 gr. a persona) potrete cucinare un ottimo risotto che grazie al sapore dolce dei gambi  darà al piatto un gusto particolarmente gradevole.

Ecco la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

350-400 grammi di gambi di carciofi

4 cipollotti freschi

400 gr. di riso carnaroli (o altra varietà per risotti)

2 dadi vegetali

olio extravergine

parmigiano-reggiano grattugiato

Esecuzione:

– Estraete i gambi di carciofo dal freezer e lasciateli ammorbidire a temperatura ambiente per qualche minuto

– Intanto tritate i cipollotti e fateli insaporire in pentola a pressione con un po’ di olio extravergine tenendo una  fiamma moderata

– Ora tritate i gambi molto grossolanamente e uniteli al trito di cipolla

– Unite anche i dati vegetali e poca acqua tiepida e fate cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo altra acqua se necessario

– Versate il riso alzando un po’ la fiamma,  rimescolate e dopo un paio di minuti aggiungete acqua calda (2-3 decilitri), rimescolate nuovamente e chiudete la pentola a pressione

– Al sibilo abbassate la fiamma al minimo (consigliato l’uso di una reticella frangifiamma) e impostate il timer a 5 minuti

– Terminata la cottura spegnete il gas lasciando la pentola sigillata ancora per 1-2 minuti, quindi aprite, rimettete sul fuoco e mantecate con abbondante parmigiano.

Nota: Se non usate la pentola a pressione potete preparare questo risotto con il metodo tradizionale.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.