QUAGLIE ARROSTO

quaglie arrosto 2-bis

Ecco un piatto tradizionale per chi ama la selvaggina, anche se le quaglie che solitamente si acquistano in macelleria (o nei supermercati) non sono selvatiche ma di allevamento. Comunque sia, è un piatto gustoso e facile da preparare anche per  chi non ha grande abilità in cucina.

Nella ricetta che vado ad esporre indico le dosi per quattro persone, in ragione di una quaglia a testa, ritenendo che uno di questi volatili, piccoli ma grassottelli, sia già un abbondante secondo se accompagnato da patate arrosto e se preceduto da un primo piatto. Ovviamente potete aumentare le quantità.

Ingredienti per 4 persone:

4 quaglie già pulite e svuotate dalle interiora

100 gr. di pancetta dolce affettata fine

un ciuffetto di salvia

1 rametto di rosmarino

2 spicchi d’aglio

1/2 bicchiere di vino bianco secco

olio extravergine, sale fino q.b.

pepe (facoltativo)

Esecuzione:

– Fiammeggiate le quaglie per eliminare eventuali residui di piume, quindi lavatele in acqua fredda corrente, all’interno e all’esterno

– Farcite l’interno di ogni quaglia con una fettina di pancetta ed una foglia di salvia spruzzate con un pizzico di sale

– Ora avvolgete 2 o 3 fettine di pancetta ed una foglia di salvia intorno ad ogni quaglia e legatele bene con spago per alimenti

– Spruzzatele con sale fino e, se vi piace, con un po’ di pepe

– Disponetele in una teglia insieme agli spicchi d’aglio e al rametto di rosmarino, irrorate con un filo d’olio e mettete in forno 175* (forno ventilato) o 180* (forno a resistenze)

– Cuocete per circa un’ora controllando e girando ogni tanto le quaglie per garantire una cottura uniforme; dopo circa 20-25  minuti di cottura estraete la teglia, bagnate con il vino bianco e riponete in forno

– A cottura terminata le quaglie dovranno essere ben rosolate, croccanti all’esterno ma con le carni ben tenere grazie alla pancetta che le avrà mantenute morbide

– Servitele con patate arrosto preparate a parte, come segue: pelate, lavate e tagliate a grossi pezzi le patate, mettetele in microonde con 1/2 bicchiere d’acqua e un po’ di rosmarino in foglia per 5 minuti a potenza 850 watt; scolatele dall’acqua di cottura, salatele, mescolatele a 1 o 2 cucchiai d’olio extravergine e mettetele in forno. Si arrostiranno prima, meglio e in modo uniforme.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.