SFOGLIATA CON SPINACI E BRIE

sfoglia spinaci-brie 1

Trovo divertente, in cucina, sperimentare nuovi accostamenti per torte salate, spesso anche utilizzando i cosiddetti “avanzi” che altrimenti resterebbero in frigo per qualche giorno per poi finire nella pattumiera.

Ecco come è nata questa torta salata, poi giudicata, dopo la degustazione in famiglia, una delle mie migliori performances nel genere: spinaci freschi lessati rimasti dal giorno prima, un pacchetto di brie iniziato, una confezione di mortadella acquistata da qualche giorno ma ancora inutilizzata e una confezione di pasta sfoglia fresca comprata perchè in offerta.

Così in poco tempo e con poca esperienza si può ottenere un’ottima torta per uno spuntino, un antipasto per un pranzo importante o anche, in proporzioni maggiori,  un nutriente piatto unico.

Ingredienti:

1 confezione di pasta sfoglia fresca (circa 250-260 gr.)

150 gr. di mortadella affettata

150 gr. di brie

250-300  gr. di spinaci freschi

1 uovo intero

Esecuzione:

– Lessate gli spinaci, scolateli bene, strizzateli delicatamente e lasciateli raffreddare;

– Svolgete la confezione di pasta sfoglia e senza staccarla dalla carta da forno in dotazione foderate una teglia del diametro di 23-24 cm.

– Con un coltellino affilato tagliate via la sfoglia eccedente (che poi utilizzerete per le decorazioni) lasciando circa due centimetri di bordo

– Bucherellate il fondo con una forchetta, quindi stendete le fette di mortadella e sopra di esse il brie tagliato a fettine sottili (non eliminate la crosticina che, fondendosi, darà un gusto molto gradevole)

– Distribuite ora su tutta la superficie gli spinaci a ciuffetti e versate infine l’uovo sbattuto (conservandone una piccola quantità per la doratura)

– Ripiegate il bordo della pasta sfoglia facendolo aderire alla superficie e decorate a piacere con la pasta sfoglia residua

– Spennellate la superficie con l’uovo e infornate a 150°-160° per circa 35 minuti (Nota ***)

– Quando la superficie della torta avrà assunto un aspetto dorato spegnete il forno, attendete qualche minuto poi estraetela e lasciatela riposare ancora una decina di minuti prima di portarla in tavola.

Nota *** La temperatura del forno ed i tempi di cottura sono sempre indicativi:  in base alla mia esperienza personale, 150° in forno ventilato possono corrispondere a circa 160° in un forno a resistenze. E’ comunque consigliabile controllare la cottura, almeno quando si cucina un piatto per la prima volta.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.