BUCATINI “ALLA GRICIA”

bucatini alla gricia2

La pasta “alla gricia” di antichissima origine, è considerata l’antenata della pasta “all’amatriciana”, per cui spesso viene detta anche “amatriciana in bianco”. Si pensa che il nome derivi da Grisciano, paese abbastanza vicino ad Amatrice (da qui “all’amatriciana”). C’è invece chi fa derivare “alla gricia” da “alla grigia”, cioè preparata in bianco, senza pomodoro. Si ritiene che la pasta “alla gricia” sia stata creata dai pastori laziali, i quali con i pochi ingredienti di cui disponevano al ritorno dai pascoli preparavano questo primo piatto tanto semplice quanto gustoso e saporito. Oltre ai bucatini o agli spaghetti grossi, potete accostare a questo saporitissimo sugo anche formati di pasta corta, in special modo i rigatoni. Personalmente consiglio i bucatini, che si sposano perfettamente con questo condimento. Io ho ritenuto di apportare qualche lievissimo ritocco alla ricetta tradizionale … e con eccellente risultato. Provate a cucinare i bucatini “alla gricia”, la ricetta è semplice e assai veloce. Un’ultima raccomandazione: per realizzare questo piatto usate solo guanciale, non pancetta dolce nè, per carità!, pancetta affumicata.

Ingredienti: per 4 persone

gr. 400 di bucatini

gr. 200 di guanciale stagionato

1/4 di una cipolla medio-grande

olio extra vergine di oliva q.b.

una spruzzata di peperoncino in polvere

4 cucchiai di vino bianco secco

1/4 di dado di carne (facoltativo)

2 cucchiai d’acqua di cottura della pasta

sale q.b. per la pasta

pecorino romano grattugiato q.b.

Esecuzione:

* Dopo averne eliminata la pelle, tagliate il guanciale a listerelle oppure a piccoli cubetti, che indorerete in una capiente padella antiaderente in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Quindi aggiungete al guanciale la cipolla affettata assai finemente e fatela appassire, senza bruciarla ( il sapore sarebbe ben poco gradevole!!!). Versate il vino bianco secco e fatelo evaporare. Unite, se volete, 1/4 di dado di carne (facoltativo). Aggiungete 2 cucchiai di acqua tiepida, abbassate la fiamma al minimo e continuate la cottura per 8-10 min. a fuoco bassissimo

* Nel frattempo lessate i bucatini in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente, avendo cura di conservare 2 cucchiai di acqua di cottura della pasta, da aggiungere, se serve, tra poco al condimento

* Versate i bucatini nella padella ove avete preparato il guanciale e saltateli in padella rimescolando velocemente, aggiungendovi, se necessario, i 2 cucchiai d’acqua di cottura e spruzzandovi un pochino di peperoncino in polvere. I vostri bucatini “alla gricia” sono pronti! Serviteli fumanti, cospargendo ogni porzione di abbondante pecorino grattugiato. Bon appétit!

Vini consigliati: Chianti classico, Rosato del Salento, Rosato Chardonnay.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.