RISOTTO CON VONGOLE E ASPARAGI

risotto-vongoleaspar2

Ecco un risottino dal gusto delicato e un po’ insolito, pronto in pochi minuti con l’uso della pentola a pressione, l’ideale se dovete approntare un pranzetto per un ospite inatteso. Procuratevi una confezione di asparagi surgelati e un vasetto di vongole al naturale o surgelate e teneteli in casa a portata di mano: vi serviranno alla prima occasione.

Ho gustato questo piatto in un ristorante e l’ho trovato tanto gradevole che ho voluto provare a cucinarlo… provate anche voi, non ve ne pentirete!

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di riso “carnaroli” o altra varietà per risotti

200 gr. di vongole al naturale (scolate dal liquido) o surgelate

200 gr. di asparagi surgelati

2 scalogni

1-2 peperoncini freschi piccanti

2 dadi vegetali

olio extravergine q.b.

prezzemolo tritato una manciata

Esecuzione:

– Affettate finemente gli scalogni e fateli appassire per qualche minuto in pentola a pressione con un po’ d’olio e i peperoncini

– Estraete gli asparagi dalla confezione e, senza lasciarli scongelare, affettateli lasciando intere le punte, quindi versate anche questi nella pentola; a questo punto togliete i peperoncini

– Scolate dal liquido le vongole e aggiungetele al condimento; se sono surgelate fate questa operazione dopo averle scongelate (per uno scongelamento rapido immergete il sacchetto di plastica contenente le vongole in un pentolino di acqua fredda: basteranno pochi minuti)

– Fate cuocere il tutto a fiamma moderata per circa 10 minuti, aggiungendo poca acqua se necessario

– Ora versate il riso, unite i dadi vegetali, rimescolate e versate l’acqua già riscaldata (circa 2-3 decilitri), rimescolate nuovamente e chiudete la pentola

– Al sibilo regolate il timer a 5 minuti; terminato il tempo togliete dal fuoco e lasciate riposare per 2 minuti, quindi aprite la pentola, riponetela sul gas e mantecate con un cucchiaio d’olio

– Servite il risotto con una spolverata di prezzemolo tritato.

Nota – Se non usate la pentola a pressione, ovviamente potete preparare questo piatto nel modo tradizionale.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.