CIAMBELLA DI PANE SEMOLATO

panesemola ciambella

Capita a volte in casa mia di preparare il pane, seguendo ricette e modalità diverse, e in forme differenti. Certo,se la panificazione è un processo abbastanza complesso e costituisce solitamente, per chi non è un esperto del settore, un’operazione piuttosto impegnativa nè tanto veloce, rappresenta pur sempre un’attività manuale estremamente affascinante ed intrigante, quasi magica direi. Debbo ammettere che, in casa, talvolta il risultato non risponde pienamente alle aspettative, ma dopo varie prove di panificazione casalinga si arriva con grande soddisfazione a quello desiderato, come per questo tipo di pane, che è piaciuto molto riscuotendo un ottimo successo. Così come l’ ho realizzato ve lo propongo… se volete provare… portate sulla vostra tavola il pane fatto con le vostre mani: è davvero gratificante gustare un prodotto creato tutto da voi. 

Considerate, comunque, che le fasi più delicate restano sempre la lievitazione e la cottura.

Ingredienti:

gr. 385 di farina bianca 00

gr.   25 di farina di semola di grano duro

gr.  25 di lievito di birra (1 cubetto)

cl.  18 circa di acqua tiepida

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva o olio di semi di girasole

sale q.b.

Occorrente:

1 tortiera o stampo con buco per ciambella, antiaderente rotonda, di diam. cm.23-24

Esecuzione:

* I FASE: Versate la farina 00 e quella di semola di grano duro in un’ampia e larga ciotola, mescolandole con una forchetta; sbriciolate il lievito di birra in 1 bicchiere con cl. 18 circa d’ acqua tiepida, nella quale avrete sciolto un po’ di sale fino, mescolate e aggiungete il tutto alla farina. Impastate con una forchetta incorporando completamente il lievito e i 4 cucchiai di olio, poi aiutandovi con le mani lavorate energicamente: l’impasto deve risultare morbido e all’inizio appiccicoso, tanto da attaccarsi alle dita. Quando si staccherà dalle dita, divenendo liscio ed elastico, fatene una specie di palla e coprite la ciotola con un tovagliolo: lasciate lievitare in luogo tiepido, fuori da correnti d’aria per 1 ora e 1/2.

* II FASE: Quando la pasta avrà raddoppiato circa il volume, rimpastatela velocemente; quindi ricoprite e lasciate di nuovo lievitare nella stessa ciotola e nel medesimo luogo per 1 ora e 1/2.

* III FASE: Trascorso tale tempo, scoprite e rimpastate di nuovo velocemente, quindi ponete l’impasto in una tortiera o stampo con buco per ciambella, antiaderente rotonda, di diam. cm.23-24. Coprite col tovagliolo e lasciate riposare nella tortiera per 45 min- 1 ora circa: vedrete l’impasto lievitare nuovamente.

* IV FASE: Nel frattempo accendete il forno e portatelo a 200°. Trascorsi i 45 min-1 ora, togliete il tovagliolo ed infornate la tortiera, posizionandola sul ripiano intermedio. Cuocete per una trentina di minuti, avendo cura di controllare la cottura dall’ esterno. Non aprite il forno durante la cottura, perchè interrompereste la lievitazione.

* V FASE: A cottura terminata, prima di aprire il forno, lasciate riposare per 2 minuti a sportello chiuso; quindi apritene una fessura di 5-6 cm. e così mantenetelo aperto per 3-4 minuti. Estraete poi la teglia dal forno e lasciate raffreddare per alcuni minuti.

* VI FASE: Quindi rovesciate la ciambella e ponetela con la superficie rivolta verso l’alto su un vassoio di cartone che avrete rivestito di carta da forno (vedi foto). Ora il vostro pane è pronto!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.