TAGLIATELLE PAGLIA E FIENO CON ASPARAGI

tagliatelle asparagi 11

Chi non conosce la pasta “paglia e fieno“, un misto di pasta all’uovo gialla (la paglia) e verde (il fieno, con l’aggiunta di spinaci)? Ma forse non tutti sanno che la pasta verde (che si differenzia dalle altre paste non solo per il colore ma anche per il gusto)  è di origine emiliana: dalla sfoglia agli spinaci sono nate le leggendarie lasagne alla bolognese. Se ne abbiamo il tempo possiamo preparare in casa la nostra paglia e fieno; per la pasta verde basta aggiungere spinaci (lessati, strizzati e tritati) all’impasto usuale per la sfoglia gialla (500 gr. di farina, 4 uova + 200 gr. di spinaci).

Ma anche a livello industriale se ne produce di ottima qualità – fresca e secca – in diversi formati: tra i più comuni,  le tagliatelle, la gramigna (pasta tipicamente emiliana) e qualche formato di maccheroncini (sedanini, garganelli) o di pasta ripiena.

Le tagliatelle che presento con questa ricetta sono prodotte da un pastificio marchigiano e si trovano in molti ipermercati, di qualità ottima, un po’ ruvide e non troppo sottili. L’ingrediente principale del condimento è l’asparago, ortaggio primaverile dal gusto inconfondibile, già conosciuto e coltivato dai Romani, ricco di acido folico e vitamine, diuretico (contiene il 90% di acqua), privo di colesterolo e con sole 25 calorie ogni 100 grammi. Con questi due ingredienti e poco altro potrete cucinare un piatto da re. Ecco quindi la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

Un mazzo di asparagi da circa 400-500 gr.

1 scalogno

100 gr. di panna liquida (va bene anche la “panna caffè” in monodosi)

3-4 cucchiai di passata di pomodoro

320 gr. di tagliatelle paglia e fieno secche (400 gr. se sono fresche)

olio extravergine, sale, parmigiano grattugiato q.b.

Esecuzione:

– Mettete a bagno gli asparagi in acqua fredda per 5 minuti, quindi lavateli uno ad uno per togliere ogni residuo di terra

– Eliminate dal turione tutta la parte legnosa e affettate a rondelle la restante parte verde e tenera, lasciando intere le punte per una lunghezza di circa 4-5 cm.

– Affettate lo scalogno e fatelo appassire con un po’ d’olio in una padella abbastanza capiente per contenere la pasta

– Unite le rondelle di asparagi ma tenete ancora da parte non le punte; fate cuocere a fiamma bassa con una reticella frangifiamma per 10 minuti

– Ora unite anche le punte degli asparagi e fate soffriggere a fiamma media per 4-5 minuti, aggiungendo un dito di acqua calda se il condimento si asciuga troppo

– Versate nella padella la panna liquida eil pomodoro, rimescolate con il cucchiaio di legno, abbassate la fiamma e fate cuocere ancora per circa 10 minuti, non di più perchè le punte di asparago debbo restare abbastanza sode

– Intanto portate ad ebollizione l’acqua e buttate la pasta

– Terminata la cottura – rigorosamente al dente – scolate le tagliatelle lasciandole un po’ “umide”, versatele nella padella aggiungendo un’altro filo d’olio e rimescolate sul fuoco per incorporare bene il condimento

– Non dimenticate una spolverata di parmigiano prima di portare in tavola questo delizioso piatto da gustare caldissimo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.