SPAGHETTI MARI E MONTI

spag marimonti 9

Di grande effetto, anche visivo, questo ricco piatto che racchiude in sè tutta la bontà dei prodotti del mare e della terra. Il sugo è  ottimo per condire qualsiasi tipo di spaghetto (anche alla chitarra, o bigoli)  ma potrete ottenere un risultato superlativo, direi ineguagliabile, se lo abbinate a spaghetti all’uovo freschi, fatti in casa al torchio, come quelli che vedete nella foto di presentazione. Fatelo così, se ne avete la possibilità (nel blog trovate le istruzioni per la pasta al torchio – ricetta “Pasta e olive: due ricette in una”).

Ingredienti per 4 persone (*** nota in calce):

400 gr. di spaghetti freschi

12 gamberi grossi (anche surgelati)

8 calamari di media taglia (anche surgelati)

150 gr. di cozze già pulite e sgusciate (anche surgelate o conservate in vaso)

6 cipolline fresche (o 2 scalogni)

12 pomodorini piccadilly o pizzutelli

4 cucchiai colmi di cubetti di pomodoro

15 gr. di funghi porcini secchi

140 gr. di piselli surgelati

olio extravergine q.b.

2 peperoncini piccanti freschi

Esecuzione (prescindendo dall’eventuale preparazione degli spaghetti al torchio):

– Mettete in ammollo i funghi in acqua tiepida

– Pulite i calamari e tagliateli ad anelli

– Pulite e sgusciate i gamberi

– Affettate finemente i cipollotti e fateli imbiondire nella padella antiaderente con un po’ d’olio ed i peperoncini

– Quando la cipolla sarà appassita alzate un po’ la fiamma ed unite i calamari ed i gamberi, rimescolate col cucchiaio di legno e dopo due minuti aggiungete le cozze, continuando a rimescolare ogni tanto

– Unite al condimento i funghi precedentemente lavati, strizzati e tagliati in pezzi grandi. Continuate, ogni tanto, a rimescolare

– Togliete i peperoncini dal sugo

– Portate a bollore un po’ di acqua e immergetevi i pomodorini (lavati) per 2 o 3 minuti, poi scolateli e pelateli (la buccia si staccherà in un solo colpo)

– Tagliate i pomodorini a metà verticalmente e aggiungeteli al condimento, mantenendo sempre la fiamma abbastanza vivace

– Aggiungete i piselli surgelati e un dito d’acqua calda (ma, se ne avete,  usate il liquido delle cozze)

– Da ultimo aggiungete i pezzettoni di pomodoro, rimescolate, abbassate un po’ la fiamma e continuate a cuocere per 10-15 minuti circa, il  tempo necessario per far restringere il sugo

– Intanto portate a bollore l’acqua per gli spaghetti. Quando saranno cotti, scolate, versateli nella padella  e rimescolate bene per incorporare il sugo

– Portate in tavola e riceverete una marea di applausi.

(***nota) Con le dosi sopra indicate si ottiene una quantità di sugo (molto abbondante, ma così deve essere) bastante anche per 5, massimo 6 persone, aggiungendo 100 gr. di pasta. In questo modo ovviamente si riducono un po’ le porzioni, ma è bene tenere presente che si tratta di un piatto molto ricco, soprattutto se è seguito da un secondo. Il mio consiglio è di presentarlo come “piatto unico” senza modificare le dosi.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.