SPAGHETTI AI FIORI DI ZUCCA

spaghetti ai fiori 8

Vi sarà capitato, in primavera inoltrata, di trovarvi in uno di quei mercati di paese con tanti banchi di frutta e ortaggi in esposizione, e di sentire i profumi emanati dalle primizie e l’impulso di correre a cucinare qualche piatto con quelle belle verdure fresche.  A me capita sempre quando avverto l’odore delle cipolline fresche, quelle sottili raccolte in mazzetti, e quando il mio occhio si posa sui fiori di zucca…in quel momento so che tornerò a casa con un mazzo di cipolline e qualche mazzetto di fiori.

Certo la miglior performance del fiore di zucca si realizza con la frittura in pastella (v. ricetta nel blog), ma  questo prelibato ortaggio dal sapore delicato, eppure deciso, è un ottimo abbinamento nelle frittate, o si può farcire nonostante la sua fragilità.  Ma se non lo avete mai usato per condire gli spaghetti, vi consiglio ora di provarlo perchè otterrete un piatto delizioso e, oltretutto, di fattura piuttosto veloce.

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr. di spaghetti

– 30 fiori di zucca, grandi e assolutamente freschissimi (corrispondono a 4 mazzetti, dato che solitamente ogni mazzetto è composto di 7-8 fiori)

– 1 mazzetto di cipolline fresche

– 150 gr. di pancetta arrotolata affettata fine

olio extravergine q.b.

Esecuzione:

– Passate i fiori in acqua fredda (non corrente) tenendoli per il gambo e facendo attenzione a non romperli

– Staccate il gambo ed il pistillo interno e metteteli a scolare in un colapasta girati con il fiore verso l’alto

– Mettete a bollire l’acqua per la pasta  e buttatela al bollore

Nei 10-12 minuti occorrenti per cuocere la pasta procedete a quanto segue:

– Tagliate le fettine di pancetta in due o tre parti e fatele soffriggere senza olio in una padellina andiaderente fino a renderle croccanti, poi raccoglietele con una ramina forata, ben scolate dal grasso, e depositatele su un piatto in attesa di essere utilizzate

– Affettate finemente  7 – 8 cipolline e fatele imbiondire con un po’ d’olio in una padella abbastanza capiente per contenere la pasta

– Aggiungete la pancetta croccante e i fiori “stracciati” in due o tre parti e fate insaporire sul fuoco fino a che i fiori saranno appassiti, amalgamandosi con gli altri ingredienti

– Ormai la pasta sarà cotta: scolatela, rovesciatela nella padella, rimescolatela con il condimento e fatela saltare sul fuoco per qualche secondo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.