PASTA AL RADICCHIO ROSSO E SPECK

pasta radic speck 17

Questo ottimo condimento dal leggero gusto di affumicato, dovuto allo speck che si “sposa” benissimo con il radicchio,  è qui presentato con  sedanini freschi rigati (formato che io prediligo, fra i maccheroni)  ma è ugualmente perfetto con quasi tutti i maccheroni (purchè rigati:  raccolgono meglio il sugo) ed è eccellente con tagliatelle larghe tipo “pappardelle”,  di sfoglia un po’ grossa e ruvida. Quindi scegliete voi il formato di pasta che più vi aggrada.

Anche questa ricetta fa parte della serie  “ricette facili”,  cioè quelle che richiedono non più di mezz’ora di preparazione. Nonostante la sua semplicità otterrà molti consensi.

Ingredienti per 4 porzioni:

450 gr. di pasta fresca (maccheroni rigati o tagliatelle larghe) – se la pasta è secca bastano 400 gr.

1 radicchio rosso di Chioggia da circa 300 gr. (se non trovate il “Chioggia” scegliete un altro radicchio rosso dolce, per esempio il “veronese”, ma non il pregiato “trevigiano” che qui non è molto indicato per il sapore marcatamente amarognolo)

120 gr. di speck in un’unica fetta

4 cipollotti freschi (quelli che si vendono in mazzetti)

olio extravergine, parmigiano grattugiato q.b.

Esecuzione:

– Pulite e lavate il radicchio,  affettatelo a striscie larghe circa 2 cm. (non di più) e mettetelo a scolare nel colapasta

– Pulite i cipollotti,  affettateli finemente e fateli appassire con olio extravergine in una padella antiaderente, a fuoco basso

– Prendete la fetta di speck e affettatela a striscie sottili (di circa 2 mm.) tagliate perpendicolarmente alla fetta stessa: dovrete ottenere una specie di tagliatelle larghe e corte che, se sono tagliate nel verso giusto,  avranno a un’estremità il grasso e all’altra il magro dello speck

– Unite lo speck ai cipollotti e, dopo 2 o 3 minuti, versate nella padella anche il radicchio affettato

– Fate cuocere a fiamma media per circa 1/4 d’ora, e comunque fino a quando il radicchio sarà completamente appassito; se il sugo si asciuga troppo aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda

– Intanto avrete provveduto a portare a bollore l’acqua e a cuocere la pasta al dente

– Scolate la pasta e versatela nella padella, alzate un po’ la fiamma, aggiungete un filo d’olio e fatela saltare rimescolando bene per incorporare il sugo

– Spolverate con parmigiano grattugiato e portate in tavola.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.