GRAMIGNA PANCETTA E PISELLI

gramigna

La gramigna è un tipo di pasta abbastanza campagnolo, diffuso soprattutto nel bolognese. E’ una pasta molto consistente e gustosa se cucinata con amore, la si può trovare al supermercato fresca o secca (all’uovo o di semola di grano duro), gialla o verde.  Oggi ve la consiglio con questo condimento.

 

 

Ingredienti:     per 4 persone

400 gr.  di gramigna mista, gialla e verde

2  scalogni grandi   ( 4,   se piccolini)

olio extravergine di oliva

150 gr. di pancetta tagliata a dadini

120 gr. di piselli fini surgelati

1/2   bicchiere di vino bianco

1   cucchiaio di panna liquida (va bene anche quella per macchiare il caffè in scatoline da gr.10 cad.)

peperoncino in polvere: 1 o 2 pizzichi, secondo il gusto.

Parmigiano grattugiato

Esecuzione:

Fase 1:  Tagliare a fettine lo scalogno  e porlo in una padella antiaderente con un po’ di olio. Farlo soffriggere delicatemente e per breve tempo, tanto da imbiondirsi. (Ricordo che lo scalogno impiega meno tempo che la cipolla a soffriggere).  Aggiungere la pancetta, dopo averla tagliata a dadini, e farla rosolare, evitando che si asciughi troppo o divenga secca.   Quindi mettere a cuocere nella stessa padella i piselli ancora surgelati, mescolandoli con la pancetta; poco dopo aggiungere  un 1/2 bicchiere di vino bianco, che lascerete evaporare a fuoco medio basso. Se  il condimento si asciuga troppo, aggiungere un pochino di acqua calda. Fare poi ritirare il sugo e  infine mettere un pizzico di peperoncino ed un cucchiaio di panna liquida.  Mantenere in caldo durante la cottura della pasta.

Fase 2:   Bollire la gramigna in abbondante acqua salata, scolarla al dente, poi farla saltare nella padella dove avete preparato il condimento. Servire ben calda.

Fase 3:   Su ogni porzione si consiglia una bella “spruzzata” di parmigiano reggiano grattugiato.

Nota:       Assaggiate questo piatto…concentratevi nel gusto… e affioreranno tutti i sapori dell’infanzia!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.