COSTOLETTE DI CAPRIOLO FRITTE

image

Vi propongo anche oggi una ricetta di cacciagione, precisamente di capriolo; una ricetta, un po’ insolita, di costoline impanate e fritte, una vera delizia. Le costole di capriolo sono piccole e poco carnose, quindi si prestano molto bene a questa preparazione. Ve le consiglio vivamente anche se non sono un’amante della selvaggina.

Attenzione: anche per questa preparazione è necessario marinare le carni per circa 12 ore, quindi è opportuno organizzarsi per tempo.

Ingredienti per 4 porzioni

800 gr. di costole di capriolo

300 gr. di pangrattato

2 uova intere

1 limone

latte q.b.

sale fino, parmigiano grattugiato q.b.

olio extravergine per friggere (circa 1/2 litro)

Esecuzione

Marinatura  (12  ore prima)

– Lavate bene le costole in acqua fredda

– Mettetele una terrina, ricopritele con acqua fredda acidulata con 1/2 limone e lasciatele riposare in frigo, con coperchio, fino al momento di cucinarle

Fasi finali e frittura

– Estraete le costole dal frigo, scolatele dalla marinata (che con la macerazione avrà assunto un colore rosso rubino) e lavatele nuovamente in acqua fredda

– Asciugate le costole tamponandole con carta da cucina

– In una ciotola sbattete le uova con 2 cucchiai di parmigiano, sale e poco latte

– In una padella portate l’olio alla temperatura per friggere

– Passate le costole nell’uovo sbattuto, poi nel pangrattato, quindi immergetele nell’olio caldo

– Quando saranno dorate e croccanti raccoglietele con una ramina forata e adagiatele su carta assorbente, pronte per essere gustate.

Contorno ideale? Una bella frittura di funghi…e buon appetito!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.