MEZZI RIGATONI COL TONNO FRESCO, OLIVE PICCANTI E CAPPERI

rigatonitonnocapp_olive4

Ecco una ricetta abbastanza veloce e di non difficile preparazione: dal gusto di mare e dai sapori mediterranei. Si tratta di un primo piatto assai appetitoso e saporito, che darà grande soddisfazione sia a chi lo cucina sia a chi lo mangia.

Ingredienti: per 4 persone

gr. 400 di mezzi rigatoni di semola di grano duro

1 cipolla media

gr. 300 di filetto di tonno a pinne gialle fresco (tagliato a cubetti)

gr. 80-90 di olive rosatelle  piccanti denocciolate    nota 1.

1 bel cucchiaio di capperi sottaceto

olio extravergine di oliva q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco secco

nota.1.: Io ho usato questo tipo di olive perché molto saporite, ma voi fate come preferite. Potete usarne anche un altro tipo, basta siano denocciolate ed un po’ piccanti al peperoncino.

Esecuzione:

* In una padella antiaderente capiente fate indorare in olio extravergine di oliva la cipolla affettata finemente, quindi versatevi le olive denocciolate dopo averle spezzettate con un coltello affilato e fatele rosolare a fuoco medio-basso per 2-3 minuti. Dopo averli strizzati, unite poi i capperi altrettanto spezzettati con il coltello e continuate la cottura per 3- 4 minuti. Versate il vino bianco secco e lasciatelo via via sfumare

* Nel frattempo avrete tagliato a piccoli cubetti il tonno (come da foto); aggiungetelo in padella e rimescolate, proseguendo la cottura prima per 1 min. a fuoco medio-vivace, poi a fuoco medio-basso per 10-11 minuti circa; aggiungete 1-2 cucchiai di acqua tiepida, solo se vedete che il sugo si asciuga troppo, quindi spegnete il gas. Eventualmente aggiustate di sale: non sarà necessario, a mio parere, essendo olive e capperi già salati

* Ora cuocete i mezzi rigatoni in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nella medesima padella nella quale avete cucinato il sugo. Fate saltare per 1- 2 minuti e servite ben caldi!    Bon Appétit !!!

Vini consigliati: Chambave Muscat-Vallèe d’Aoste, Regaleali bianco di Sicilia, Viognier di Sicilia, Falanghina.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.