FRITTATA ALLE ZUCCHINE, ERBA CIPOLLINA E CERFOGLIO

frittata zucchine+erbe 6

Una variante della classica frittata alle zucchine, insaporita dal profumo di erbe aromatiche.

L’erba cipollina (allium schoenoprasum) conosciuta anche nell’antichità da romani e greci, è usata in erboristeria per le sue proprietà terapeutiche. Tipica della gastronomia francese e altoatesina, in cucina viene utilizzata – possibilmente fresca -per aromatizzare i cibi. Si può coltivare in un vaso sul terrazzo o sul davanzale per averla sempre, fresca, a portata di mano.

Il cerfoglio è una pianta originaria del Caucaso e del Medio Oriente. Simile al prezzemolo, ha un gusto delicato con un leggero profumo di anice. Ha proprietà emollienti e disinfiammanti.

Ed ecco la ricetta di questa gustosa frittatina.

Ingredienti per una frittata di 2 uova:

2 uova intere

1 cucchiaio raso di farina

abbondante parmigiano grattugiato (almeno 5-6 cucchiai colmi)

1/2 bicchiere di latte

1 presa di sale fino

1 zucchina di dimensioni medie

1 mazzetto di erba cipollina fresca

un mazzetto di cerfoglio fresco

olio extravergine q.b.

Esecuzione:

– In una ciotola sbattete le uova con il parmigiano e una presa di sale; unite la farina (che renderà la frittata più “corposa”), sempre sbattendo per non creare grumi

– Diluite con il latte aggiunto poco per volta fino a quando il composto avrà la giusta consistenza

– Lavate il cerfoglio in acqua fredda, mondatelo e tritatelo grossolanamente

– Lavate l’erba cipollina sotto l’acqua corrente, asciugatela con carta da cucina e tagliatela a piccoli pezzetti

–  Grattugiate a grosse scaglie la zucchina

– Ora incorporate al composto le erbe e la zucchina grattugiata

– Ungete con un filo d’olio una padella antiaderente e fatela scaldare sul fuoco a fiamma media

– Versate quindi il composto di uova sbattute e fate cuocere col coperchio, a fiamma moderata, scuotendo ogni tanto la padella per evitare che la frittata si attacchi sul fondo

– Dopo qualche minuto, quando vedrete la superficie rassodata, voltate la frittata aiutandovi con il coperchio e facendola poi scivolare in padella sull’altro lato

– Lasciate cuocere ancora pochi minuti, quindi travasate la frittata sul piatto da portata.

Potete consumarla calda o fredda, come secondo piatto o piatto unico o in una fantasia di antipasti.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.