FILETTI DI TRIGLIA ALLA LIVORNESE

triglie livornese 1

La triglia è un pesce molto diffuso nel Mediterraneo e nell’Atlantico e comprende due varietà: la triglia di scoglio che si trova nei fondali rocciosi dell’Oceano Atlantico e nei mari intorno a Sicilia e Sardegna, squame di colore rosso, sapore dolce e molto pregiata;  la triglia di fango, prevalentemente pescata in Adriatico,  di colore meno vivido, meno pregiata e di sapore meno gradevole.

Quella che vi propongo con questo post è una ricetta classica, facile e rapida per un secondo di pesce gustoso ma delicato. Unica variante rispetto alla famosa ricetta toscana, la scelta dei filetti già pronti in luogo delle triglie intere.  Ho acquistato i filetti di triglia atlantica (triglia di scoglio)  in un ipermercato che offre solo pesce fresco. Molto comodi, già privi di lische e scaglie, solo da sciacquare. In poco più di mezz’ora ho cucinato un piatto leggero e saporito, di facile digeribilità: oltre a poco olio extravergine, il piatto si compone di triglie (117 calorie per 100 grammi) e pomodori.

Ingredienti per 4 porzioni:

500 gr. di filetti di triglia privi di lische e scaglie

12 pomodorini “mini san marzano” (o “piccadilly” o “pizzutelli”)

350 gr. di pomodori pelati

prezzemolo

1 spicchio d’aglio (facoltativo: senza aglio il piatto sarà più dolce e delicato)

olio extravergine d’oliva

Esecuzione:

– Sciacquate i filetti di triglia in acqua fredda e fateli scolare

– Lavate i pomodorini, con un coltello affilato praticate una incisione sulla superficie e tuffateli per un paio di minuti in acqua bollente, quindi scolateli ed eliminate la pelle che si staccherà facilmente

– Tritate prezzemolo e aglio e fate scaldare il trito in una ampia padella antiaderente

– Unite i pomodorini, schiacciateli delicatamente con un cucchiaio di legno e fateli insaporire nel condimento per 3-4 minuti

– Ora aggiungete i pomodori pelati e come i pomodorini schiacciateli col cucchiaio e fate cuocere per qualche minuto

– Adagiate infine i filetti di triglia, uno accanto all’altro con la pelle volta verso il basso, in modo che siano parzialmente coperti dal sugo, ma – attenzione – non girateli mai durante la cottura per evitare di romperli

– Coprite e fate cuocere a fiamma media per circa 10 minuti, quindi continuate la cottura senza coperchio per un altro 1/4 d’ora, fino a quando il sugo si sarà un po’ ristretto

– Salate prima di portare in tavola e… buon appetito!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.