RISOTTO AGLI CHAMPIGNONS

risotto 2 champignons

Ricetta piuttosto veloce e semplice da realizzare. E’ una variante al più ricco ed elaborato risotto ai funghi porcini, ai quali si sostituiscono i più economici champignons, ma vi assicuro che ne risulterà un piatto di apprezzabile gusto e sapore, degno cioè di essere portato in tavola con tutto rispetto. Questa ricetta è realizzata con la cottura in pentola a pressione.

Provatelo, se volete.

Ingredienti: per 4 persone

gr. 400 di riso carnaroli

2 scalogni

2 spicchi d’aglio

olio extravergine d’oliva

3/4 di  bicchiere di vino bianco secco

2 dadi

1/2  cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro

gr. 400 di funghi champignons di media grandezza

1 pizzico di peperoncino in polvere

cl. 42 circa di acqua calda

1 cucchiano di prezzemolo tritato

Esecuzione:

° Pulite, lavate rapidamente e asciugate gli champignons, quindi per il lungo tagliateli a fettine, poi per il largo, in modo da fare dei pezzetti di medie dimensioni (non troppo piccoli)

° Nella pentola a pressione aperta fate imbiondire i due scalogni e gli spicchi d’aglio nell’olio extravergine di oliva, dopo averli tagliati a fettine sottili

° Quindi mettetevi i funghi tagliati e mescolate, facendoli un po’ asciugare dell’acqua in essi contenuta; aggiungete un po’ di prezzemolo tritato

° Nella stessa pentola, a fuoco vivo-moderato,versate il riso, mescolando accuratamente per 2 o 3 minuti, fino a che il riso non abbia assunto un bel colore biondo-dorato. Evitate di tostarlo e bruciarlo, ne risulterebbe sgradevole il sapore. Poi aggiungete mezzo cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro.

° Quindi versate sul riso un 3/4 di bicchiere di vino bianco secco e fatelo evaporare. Aggiungete 2 dadi, un pizzico di peperoncino in polvere e continuate a mescolare per  circa un minuto; facendo attenzione che non si bruci, abbassate la fiamma.

° Versate poi l’acqua calda, in modo che il livello risulti circa 1 dito sopra la superficie del riso.

° Quindi chiudete bene la pentola a pressione e cuocete a fuoco moderato, tale da “portare a pressione” la cottura

° Ad inizio sibilo, abbassate la fiamma; è meglio trasferire la pentola sul fornello più piccolo –al minimo– con interposta una retina spargifiamma; fate trascorrere 5 minuti, quindi spegnete il gas

° Lasciate la pentola a pressione chiusa per altri 5 minuti circa (non di più), poi svaporate e togliete il coperchio con attenzione.  Aggiungete tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva crudo, abbondante parmigiano e mescolate bene amalgamando il risotto … il piatto è pronto!

° Portate in tavola ben caldo. Ogni commensale potrà, a piacere, cospargere il risotto di altro parmigiano grattugiato.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.