CARCIOFINI ALL’OLIO

carciofiOlio

Ecco un contorno piuttosto semplice e rapido da realizzare, grazie alla vantaggiosa cottura in pentola a pressione. Non sto qui a ricordare ed esaltare le già note proprietà nutritive e salutari del carciofo, ma vi consiglio di provare questa preparazione, soprattutto se siete esperti nell’uso della pentola a pressione. Ricordo solo che Aprile è il mese adatto per trovare i carciofini piccoli sui banchi del mercato.

Ingredienti: per 4-5 persone

20 carciofini (quelli piccoli adatti per i carciofini sott’olio)

acqua fredda + succo di 1 limone

olio extravergine di oliva q.b.

1 cucchiaino di brodo granulare classico

1 pizzico di sale fino

2 pizzichi di paprika medio-forte ( o di peperoncino in polvere)

acqua tiepida 250-300 gr.

Esecuzione:

* Pulite bene i carciofini, eliminando le foglie esterne più dure (non risparmiatele, a tutto vantaggio della tenerezza una volta cotti!); tagliate un po’ più della punta e i gambi alla base di ogni carciofino.  Pelate i gambi, in modo da ripulirli bene delle fibre esterne con un apposito coltellino affilato. Immergete carciofi e gambi in acqua fredda con aggiunta di succo di 1 limone. Lasciateli in ammollo per 5 minuti poi scolateli bene

* Versate ora in pentola a pressione un poco di olio e.v.o. Disponetevi i carciofini a testa in giù e fondo rivolto verso l’alto, insieme ai gambi. Fateli lievemente rosolare per 1-2 min. a fuoco medio, senza rigirarli nè rimescolare, quindi versatevi l’acqua tiepida con un cucchiaino di brodo granulare, un pizzico di sale e due spruzzate di paprika

* Chiudete bene con il suo coperchio la pentola a pressione e ponetela sul fornello, al sibilo abbassate il gas e continuate a cuocere calcolando 25-28 min di cottura. Spegnete il gas e lasciate svaporare. Attendete che la pentola abbia perso completamente la pressione, quindi apritela con attenzione e controllate che il sugo si sia sufficientemente asciugato( … che non sia acquoso!)…nel caso riponete sul gas la pentola scoperta in modo che il liquido di cottura si rapprenda un po’. Trasferite i carciofi su un piatto da portata e serviteli caldi.

* Suggerimento: Questo contorno si accompagna molto bene  a carni bianche, alla griglia e a uova. Potete consumarlo anche come secondo piatto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.