MILLEFOGLIE ALLO ZABAIONE

millefoglie 10

Il millefoglie o la millefoglie è uno dei dolci più amati da grandi e piccoli, forse per il gusto inimitabile creato dalla geniale combinazione della pasta sfoglia leggera e friabile alternata a creme soffici e spumose.

Non sono note le origini di questo dolce squisito, benchè qualche traccia ci faccia risalire alla Francia del XVII secolo. Chiunque sia, chi lo ha inventato merita un monumento.

Il millefoglie classico è composto da tre strati di pasta sfoglia intervallati da due strati di crema (generalmente crema pasticcera o zabaione) spesso alleggerita con panna montata. La composizione può essere arricchita con gocce di cioccolato, fragoline, mandorle o altro.

Sorvoliamo sui capolavori dei maestri pasticceri e prendiamo atto che anche noi, cuoche di limitata o nulla esperienza e con poca abilità manuale, possiamo confezionare in poco tempo un millefoglie bello e buono che sembrerà uscito dalla vetrina di una pasticceria. Come, lo vedete qui di seguito.

Ingredienti:

1 confezione di basi per millefoglie (ce ne sono di diverse marche, tutte valide, e danno un risultato perfetto. In alternativa potete acquistare 2 confezioni rettangolari di pasta sfoglia fresca, ognuna delle quali dovrà essere divisa in due parti da spolverare con lo zucchero e cuocere in forno per pochi minuti:  se non siete esperte non fatevi tentare)

4 tuorli d’uovo

100 gr. di zucchero

8 cucchiai di marsala

250 gr. di panna fresca da montare

50 gr, di gocce di cioccolato fondente

Esecuzione:

– Preparate lo zabaione con i 4 tuorli d’uovo, lo zucchero ed il marsala. La ricetta è sul blog, ma qui ve la riassumo brevemente: montate uova e zucchero finchè diventano spumose, versate uno per volta i  cucchiai di marsala sempre montando, quindi cuocete a bagnomaria finchè la crema si addensa senza bollire. Spegnete e lasciate raffreddare

– Montate la panna a neve ferma, senza zuccherarla

– Mettete da parte un po’ di zabaione puro (circa 1/2 tazza da the) e nel rimanente incorporate con delicatezza la panna montata: otterrete uno “zabaione montato” , e così lo chiameremo per capirci

– Prendete le basi di pasta sfoglia e, ancora sovrapposte, “rifilatele” con un coltello a sega molto affilato: non buttate le briciole di sfoglia che cadono, le utilizzerete più tardi per la decorazione

– Ora depositate la prima base di pasta sfoglia su un foglio di carta da forno

– Stendete uno strato di “zabaione montato” e su di esso fate qualche ghirigoro con lo zabaione semplice, quindi spargete una manciata di gocce di cioccolato

– Ricoprite con la seconda base di pasta sfoglia e ripetete l’intera operazione

– Disponete infine sulle altre due l’ultima base di pasta sfoglia, stendete quel che resta dello zabaione montato e di quello semplice e con una spatola o una lama di coltello livellate un po’ la superficie e i lati del dolce

– Spargete su tutti i lati e sulla superficie le restanti gocce di cioccolato e le briciole di pasta sfoglia che avevate messo da parte

– Con molta delicatezza, aiutandovi con due palette da dolce, trasferite il millefoglie sul piatto da portata e conservatelo in frigo fino al momento di portarlo in tavola.

Nota: E’ importante sottolineare che questo dolce perde la sua freschezza nell’arco di poche ore, quindi preparatelo non più di due o tre ore prima di servirlo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.