RAVIOLI AI GAMBERETTI

ravioli gamberi 2

Per un menu tutto di pesce elegante e raffinato, provate questi delicati ravioli al ripieno di gamberetti in crema di formaggio e (bis!) gamberetti. Un piatto dal gusto dolce ed armonioso, ma non voglio dirvi di più, sta a voi sperimentarlo seguendo le indicazioni della ricetta.

Ingredienti (4-6 porzioni):

4 uova, 375 gr. di farina, 500 gr. di gamberetti sgusciati, 300 gr. di ricotta di pecora, 50 gr. di parmigiano, 2 scalogni, 200 gr. di robiola, prezzemolo tritato, noce moscata, olio extravergine, peperoncino, triplo concentrato di pomodoro, il tutto suddiviso come sotto specificato:

Per la sfoglia

3 uova

375 gr. di farina

Per il ripieno

300 gr. di gamberetti sgusciati

300 gr. di ricotta di pecora

50 gr. di parmigiano grattugiato

1 scalogno

prezzemolo tritato

noce moscata grattugiata

1 uovo

olio extravergine q.b.

– Per il condimento

200 gr. di gamberetti sgusciati

200 gr. di robiola

1 scalogno

olio extravergine, peperoncino in polvere q.b.

triplo concentrato di pomodoro (1 cucchiaino)

Esecuzione:

1) Il ripieno:

– In una padella antiaderente fate delicatamente rosolare lo scalogno tritato con poco olio, unite i gamberetti e fate cuocere per 2-3 minuti, quindi tritate tutto con l’aiuto di un robot da cucina

– In una terrina versate la ricotta, il parmigiano, i gamberetti tritati, l’uovo,il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e la noce moscata grattugiata; lavorate energicamente il composto finchè sarà ben amalgamato

– Ponete in frigo in attesa dell’utilizzo

2) La sfoglia e i ravioli:

– Impastate farina e uova e tirate la sfoglia con la macchinetta (o con il mattarello, se siete brave) e confezionate i vostri ravioli nella forma che più vi piace, quadrati, rotondi o triangolari

(Personalmente uso la macchina elettrica, divido l’impasto in 4/5 porzioni che stendo una alla volta al penultimo scatto e da ogni striscia che esce – prima di tirarne un’altra – confeziono i ravioli così: su metà della striscia distribuisco tanti bocconcini di ripieno a distanze regolari, vi ripiego sopra l’altra metà della sfoglia e con la rotella tagliapasta dentellata -che a Bologna chiamiamo “spronella” – ritaglio i ravioli che poi premo leggermente sui bordi per evitare fuoruscite del ripieno)

– Disponete i ravioli ordinatamente su un canovaccio e procedete all’ultima fase della preparazione

3) Il condimento:

– Tritate i gamberetti (crudi) con una mezzaluna (se l’avete) o con un coltello affilato

– Tritate lo scalogno,  fatelo imbiondire con 3-4 cucchiai d’olio in una padella antiaderente per pasta quindi unite i gamberetti tritati

– Condite con un pizzico di peperoncino e fate cuocere per qualche minuto a fiamma media

– Unite ora la robiola e un cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro (che darà una tenue sfumatura rosata), rimescolate con un cucchiaio di legno e spegnete la fiamma

4) Operazioni finali:

– Cuocete i ravioli al dente e, prelevandoli con una ramina forata, depositateli via via nella padella con la crema di gamberetti che nel frattempo avrete rimesso sul fuoco e fiamma bassa

– Rimescolate delicatamente per incorporare il condimento e portate in tavola.

NOTA: In alternativa potete condire questi ravioli con il  “ragù di pesce” (merluzzo) di cui potete trovare la ricetta su questo blog; il piatto che otterrete sarà un po’ meno raffinato, ma saporito e gustoso.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.