RISOTTO CON ZUCCHINE TONDE E PANCETTA

risotto zucchine pancetta

Non sto qui ad elencare le proprietà benefiche e terapeutiche delle zucchine, inclusa la zucchina sferica; ne ricordo solo in particolare l’azione antinfiammatoria e lassativa, disintossicante e diuretica, nonchè il basso apporto calorico. L’altra mattina ho comprato al supermercato alcune zucchine tonde con l’intenzione di farle ripiene (… buonissime!) … però oggi mi è venuta l’idea di utilizzarne due belle grosse per cucinare un buon risotto. Questo il risultato: un risotto eccellente, dal sapore gustoso, morbido e delicato. La ricetta è abbastanza semplice e veloce, se realizzata con la cottura in pentola a pressione come è mio solito per diversi piatti (nota.1.).

Ingredienti: per 4 persone

gr. 440 di riso Carnaroli

1 cipolla rossa (gr.120 c.ca)

2 zucchine tonde (totale: gr.450 c.ca)

olio extravergine d’oliva q.b.

gr. 50 di pancetta macinata

4 cucchiaini di brodo granulare classico

cl. 7 di vino bianco secco

cl. 42 d’ acqua calda

parmigiano reggiano grattugiato

Esecuzione:

° Lavate le 2 zucchine rotonde e tagliatele a dadini; in attesa di utilizzarle ponetele in un piatto. Affettate la cipolla e  fatela imbiondire nella pentola a pressione aperta, in abbondante olio extravergine di oliva. Poi aggiungete la pancetta macinata e rimescolate: fatela lievemente rosolare per qualche minuto curando che la pancetta non si bruci

° Ora versate le zucchine  nella pentola e, mescolandole, fatele cuocere a fuoco medio-basso per circa 5-6 minuti, finchè si saranno un pochino ridotte di volume ed avranno assorbito a sufficienza il sugo di cipolla e pancetta

° Nella stessa pentola, a fuoco vivo-moderato, versate il riso, rimescolando accuratamente con un cucchiaio di legno per 2 o 3 minuti, fino a che il riso non abbia assunto un bel colore biondo-dorato. (Evitate di tostarlo e bruciarlo!!!) Quindi versate sul riso cl. 7 di vino bianco secco e fatelo evaporare. Aggiungete un pochino d’acqua calda perchè il riso non attacchi e 4 cucchiaini di brodo granulare, quindi continuate a mescolare per 1-2 minuti

° Versatevi ora l’acqua calda nella misura indicata sopra, in modo che il livello risulti circa 1 dito – 1 dito e 1/2  sopra la superficie del riso e mescolate con cura. Ora chiudete bene la pentola a pressione. Ad inizio sibilo, abbassate la fiamma; avrete cura di trasferire la pentola sul fornello più piccolo -al minimo- con interposta una retina spargifiamma; per la cottura fate trascorrere da inizio sibilo 5 minuti, quindi spegnete il gas

° Lasciate la pentola a pressione chiusa per altri 5-6 minuti circa, poi svaporate e togliete il coperchio con attenzione. Cospargete di abbondante parmigiano, mescolate bene col cucchiaio di legno, per amalgamare il risotto, che porterete in tavola fumante. Ogni porzione verrà cosparsa di parmigiano grattugiato e, se gradito, di un filo d’olio extravergine di oliva.     Bon Appétit!

nota.1.: Se invece della pentola a pressione usate il metodo tradizionale, prolungate il tempo di cottura secondo le indicazioni sulla confezione di riso, rimescolando il risotto ininterrottamente durante la cottura.

Vini consigliati: Pinot Chardonnay spumante brut, Ribolla gialla spumante brut, Müller-Thurgau, Pignoletto frizzante.


You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.