ROTOLO RIPIENO AL RADICCHIO PROSCIUTTO E FORMAGGIO

rotolo-pizza ripieno

Avevo del radicchio bianco e variegato in frigorifero … ma, dato l’intenso freddo di questi giorni, non mi andava proprio di proporlo in tavola crudo, come insalata, … perciò l’altra sera ecco venutami un’idea: perchè non preparare un bel rotolo di pasta pizza ripieno? E così, con gli ingredienti che già avevo in casa, ho ideato quello che potete vedere in foto: da consumare come piatto unico o come spuntino o come merenda. Provatelo, è davvero buono, saporito e delicato ad un tempo, per la presenza di un tipo di radicchio dolce che ben si accompagna a prosciutto cotto e formaggio.  

Ingredienti:

1 confezione di pasta base per pizza rettangolare da gr. 400 – fresca     nota.1.

gr. 120 di prosciutto cotto a fette

gr. 300 di radicchio bianco o variegato

gr. 150 di formaggio Fontal

1 cipolla piccola o 1/2 cipolla media

olio extravergine di oliva q.b.

* Mondate e lavate bene il radicchio, quindi lasciatelo scolare per alcuni minuti. In una padella antiaderente nell’olio extravergine d’oliva fate dorare la cipolla dopo averla finemente affettata, poi versatevi i radicchi a foglia intera che avete fatto scolare. Cuocete a fuoco moderato-basso per qualche minuto fino a che il radicchio sarà un pochino appassito. Spegnete il gas e lasciate raffreddare, facendo un po’ scolare i radicchi in un colapasta (altrimenti, se acquosi, inumidiranno troppo la pasta, compromettendo la buona riuscita del vostro lavoro)

* Nel frattempo procedete con le altre operazioni: a) Affettate il formaggio Fontal.  b) Sulla stessa carta da forno della confezione, srotolate la pasta di pizza, che dovrete farcire arrotolondo la pasta rettangolare parallelamente al lato più corto

 * Sulla pasta, dopo averla punzecchiata con uno stuzzicadente, distribuite i radicchi predentemente cotti, ed eventualmente un po’ spezzettati con un coltello, quindi stendetevi sopra le fette di Fontal, poi le fette di prosciutto cotto e per ultimo qualche altra fettina di Fontal, avendo cura di premere col palmo della mano su tutta la superficie ricoperta; raccomando di lasciare liberi i bordi della pasta (almeno 2 cm.) sui lati lunghi che saranno le due estremità del rotolo e ( 3 cm. almeno) sul lato corto che chiuderà il rotolo riavvolto

* Ora riavvolgete la pasta con il suo ripieno, aiutandovi con la carta da forno (sulla quale adagerete alla fine il rotolo) e, premendo bene con le dita, chiudete perfettamente tutte le estremità, in particolare come un pacchetto le due estremità della pasta, affinchè non fuoriesca il ripieno durante la cottura. Praticate sulla superficie ancora alcuni fori con lo stuzzicadente, per evitare che la pasta faccia bolle o si rompa cuocendo

* Ponete il rotolo sulla sua carta in una teglia, introducetela nel forno preriscaldato a 175°, posizionandola nel ripiano intermedio; cuocete per 25 minuti circa, quindi abbassate a 150° e proseguite per altri 5 min., controllando la cottura dall’esterno, senz’aprire lo sportello (alla fine il rotolo dovrà risultare gonfio e dorato). Quando la superficie avrà assunto un bel colore leggermente dorato, spegnete il forno, ma aspettate ancora 1-2 minuti prima di aprirlo; quindi estraete la teglia. Lasciate riposare ed intiepidire il rotolo per alcuni minuti prima di servirlo: per gustarne pienamente il sapore non deve essere troppo caldo.       Bon appètit !    

 nota.1.: Se avete tempo a disposizione utilizzate l’impasto per pizza fatto da voi (vedi  nel blog la ricetta: “Pizza Margherita” Posted by A. on November 10th, 2011)

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.