CROSTATA DI PRUGNE

crostata prugne 7

Buonissima e molto decorativa questa crostata che ha come base una pasta frolla lievitata (lo stesso impasto che uso per la pinza bolognese o per la ciambella bolognese, delle quali potete trovare le ricette nel blog).

Per le dosi che vi indico occorre una tortiera per crostata con un diametro fra i 28 e i 30 centimetri, abbondantemente sufficiente per 10-12 porzioni.

Non aggiungo altro…dovete assolutamente provarla!

Ingredienti:

per la pasta frolla

250 gr. di farina 00

1 uovo

100 gr. di zucchero

65 gr. di burro o margarina a basso contenuto di grassi

1/2 bustina di lievito vanigliato

1 pizzico di sale fino

scorza grattugiata di mezzo limone

per la copertura:

gr.400 circa di prugne sciroppate (peso sgocciolato, pari a circa 16-18 prugne)

10 mandorle

1 cucchiaino di zucchero vanigliato

Esecuzione:

– Sulla spianatoia disponete la farina a fontana e all’interno versate lo zucchero, il lievito,  il pizzico di sale fino e la scorza grattugiata

– Con una forchetta rimescolate gli ingredienti all’interno della fontana, senza confonderli con la farina, poi unitevi l’uovo e iniziate ad impastare e ad amalgamare tutti gli ingredienti aiutandovi con la forchetta

– Quando l’uovo sarà ben incorporato unite anche il burro (o la margarina),  lavorando tutto con le mani – se necessario aggiungete un po’ di farina – fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo

– Ora prendete un foglio di carta da forno, spolveratelo con un po’ di farina  e con il mattarello stendete la pasta dandole una forma circolare un po’ più ampia della tortiera ed uno spessore di circa 8 mm. (con la lievitazione durante la cottura lo spessore sarà più che raddoppiato)

– Trasportate nella tortiera la pasta insieme alla sua carta da forno

– Estraete le prugne dalla confezione, tagliatele a metà ed eliminate i noccioli ma non buttate lo sciroppo

– Disponete su tutta la superficie della pasta le prugne con l’interno volto verso il basso

– Versate 2 o 3 cucchiai di sciroppo sulla prugne

– Con l’aiuto di una lama dividete verticalmente a metà le mandorle e distribuitele sulla crostata negli spazi vuoti

– Ripiegate sulla crostata la pasta eccedente seguendo la forma circolare, pinzandola leggermente con due dita per farla aderire bene alla superficie

– Ponete in forno ventilato a 150 gradi per 35 minuti

– Terminata la cottura spegnete il forno e dopo un paio di minuti estraete la tortiera, spolverate la superficie con zucchero vanigliato e riponete in forno spento per qualche minuto

– Lasciatela raffreddare prima di gustarla.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.