SPEZZATINO CON POLENTA

spezzatino-polenta 3

Tutti gli anni, con l’arrivo delle nebbie che preannunciano la stagione invernale, le preparazioni gastronomiche si orientano su cibi più sostanziosi e saporiti quali, per esempio, una buona polenta con carne brasata, o spezzatino, o gulasch.

Come quella della ricetta che vi presento. Con l’uso della pentola a pressione, che io da sempre consiglio, potrete preparare questo piatto in meno di mezz’ora.

Ingredienti per 4 persone:

per lo spezzatino

600 gr. di lombo di maiale tenero e non troppo magro (se trovate quello “bicolore”, cioè con una parte più rossa, è l’ideale)

1 scalogno

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1 dado vegetale

1/2 bicchiere di vino bianco secco

2 cucchiai di salsa di pomodoro

farina q.b.

per la polenta

300 gr. di farina di mais (personalmente uso sempre quella precotta a vapore che consente di ottenere una polenta in pochi minuti ma a vostra scelta potete prepararla con il metodo tradizionale)

Esecuzione:

– Tritate lo scalogno e fatelo leggermente rosolare con l’olio nella pentola a pressione

– Intanto tagliate la carne a tocchetti e infarinatela, quindi unitela al contenuto della pentola e fate rosolare il tutto per circa 10 minuti, rimescolando spesso

– Versate il vino bianco e fatelo sfumare

– Abbassate la fiamma, unite il dado vegetale insieme a 15-20 cl. di acqua calda e alla salsa di pomodoro

– Chiudete la pentola e fate cuocere 10 minuti dal sibilo

– Terminata questa prima cottura, aprite la pentola e riponetela sul gas a fiamma bassa ancora per 10 minuti circa

– Intanto preparate una polenta di media densità; se avete scelto quella precotta sarà pronta in pochi minuti (le istruzioni sono sulla confezione)

– Servite la polenta con accanto lo spezzatino: è un piatto unico, sostanzioso e nutriente, quindi già da sè costituisce un pranzo. Se volete dare alla pietanza un tocco esotico mescolate alla carne, durante la preparazione, un cucchiaio di paprika ungherese (“dolce” o “forte”, non è comunque troppo piccante)

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.