FUSILLI AL GORGONZOLA

fusilli

Da quando il gorgonzola, ottimo formaggio, morbido, di pasta chiara a striature verdi, si è diffuso in gran parte della penisola, sebbene il suo odore e sapore risultino a più persone non tanto graditi o addirittura sgradevoli, il primo piatto che vado a presentarvi è andato via via affermandosi sia al nord sia nell’Italia centrale, e viene preparato in modi diversi da cucina cucina. La mia ricetta, molto semplice e rapida, è questa e, vi assicuro, per chi come me ama il gorgonzola, il risultato sarà davvero soddisfacente.

Ingredienti:  per 4 persone

450 gr. di fusilli di semola di grano duro

220 gr. di gorgonzola dolce  (Se usate quello piccante il gusto risulterà più marcato e il sugo un po’ meno cremoso)

18 cl. circa di latte intero

2 cucchiai da cucina di olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b.

Esecuzione:

° In una padella antiaderente, di dimensioni adeguate alla quantità della pasta, nel latte porre il gorgonzola tagliato a pezzetti grossettini, versare l’olio e mettere sul fornello a fuoco basso per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno mentre  la salsa di formaggio si fonde lentamente. Suggerisco d’interporre una reticella spargifiamma fra il tegame e il gas, per evitare che il formaggio si attacchi e bruci

° Nel frattempo cuocere i fusilli in abbondante acqua salata, rispettando i tempi di cottura. Lasciare al caldo il condimento già pronto

°  Scolare la pasta e gettarla nella padella con il gorgonzola sciolto, rigirare a fuoco basso (sulla reticella) per qualche minuto, in modo che la pasta si amalgami bene al formaggio e assuma un aspetto cremoso. Secondo i gusti, aggiungere un pizzico di pepe

° Servire i fusilli caldissimi in piatti fondi. Sono molto buoni      

° Non è vietato cospargere la pasta di parmigiano grattugiato, come fa il marito della scrivente. Io non lo consiglio, però!  Come sempre, buon appetito!

* Nota :        Allo stesso modo si possono condire anche altri tipi di pasta, purchè adatti a raccogliere questo sugo cremoso: per es. conchiglie, mezze penne rigate, orecchiette, lumaconi rigati. Un ottimo accostamento sarà anche con i vermicelli oppure con i bigoli.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.