FRITTATA DEL CASARO

frittatadelcasaro

Ecco una ricettina facile e piuttosto veloce: una normalissima frittata insaporita e resa più gustosa se ricoperta da fette di formaggio branzi, uno dei più antichi e tipici formaggi delle Orobie, il cui nome deriva dall’omonimo paese dell’alta Val Brembana, in provincia di Bergamo, il piccolo paese di Branzi, sede della produzione tradizionale di questo eccellente e versatile formaggio. Se non trovate il formaggio branzi, pote usare fette di fontina doc, con un gusto un po’ più marcato, tuttavia ottimo.

Ingredienti: per 1-2 persone

2 uova

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

2 cucchiai di latte intero

1 pizzico di sale

1 nonnulla di pepe bianco macinato -facoltativo-

5 fette di formaggio branzi stagionato

1 cucchiaio d’ olio extravergine di oliva

Esecuzione:

° Sbattete energicamente le 2 uova intere in una scodella, insieme ad un pizzico di sale, al parmigiano grattugiato (e 1 nonnulla di pepe bianco macinato -facoltativo-). Aggiungete poi 2 cucchiai di latte e date un’altra decisa sbattuta con la forchetta

° In una padellina antiaderente (cm.20-22 di diametro) versate un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e scaldatelo a gas medio-basso, quindi versatevi le due uova sbattute; interponendo una retina spargifiamma, continuate per una manciata di minuti la cottura muovendo delicatamente in senso circolare il tegame, affinchè la frittata risulti del medesimo spessore in tutte le sue parti, fino a che le uova si saranno rapprese, ma non troppo… coprite poi con un coperchio e mantenete ancora sul gas per 1-2 minuti … la frittata col calore si cuocerà anche nella superficie esterna, senza che voi facciate con la padella “pericolose acrobazie”, rischiando di rovesciare in terra il tutto! Tuttavia, se siete chef molto abili…non è necessario che vi insegni io ulteriori movimenti per far cuocere la frittata da ambo le parti. Fate attenzione a non sbruciacchiare la frittata !

° Spento il gas, adagiate sulla frittata le fettine di formaggio branzi e incoperchiate. Riponete la padellina sul fornello più piccolo con gas al minimo, con interposta la solita retina spargifiamma, e lasciate ammorbidire il formaggio sulla superficie per 2 min. circa

° Togliete la padellina dal fuoco e portate in tavola la frittata bella calda, facendola delicatamente scivolare sul piatto… se riuscita bene, sarà simile a quella nella foto sopra. Decorate, a piacere, con foglioline di valeriana (o soncino)

Un suggerimento: Potete accompagnare la frittata con insalatina valeriana o insalatina mista e cipollotti affettati conditi con olio extravergine d’oliva ed una leggera spruzzata d’aceto balsamico. BON APPETIT !

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.