SPAGHETTI CON GAMBERI E ZUCCHINE

spagh gamberi zucchine 13

In questo piatto il gusto dolce dei gamberi si “sposa” con il sapore, altrettanto dolce, delle zucchine e della cipolla rossa di Tropea: il risultato è eccellente e vi consiglio di provarlo, anche perchè è facile e abbastanza rapido.

Per un’ottima riuscita è però essenziale prestare attenzione alla qualità degli ingredienti: che la cipolla sia la vera cipolla rossa di Tropea, i gamberi siano gamberoni piuttosto che gamberetti e le zucchine quelle chiare e dolci che si trovano dalla primavera all’autunno.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di spaghetti grossi (cottura 12-13 minuti)

400 gr. di code di gamberi (di taglia grossa o almeno media)

400 gr. di zucchine chiare (queste zucchine hanno un peso medio di circa 100 gr. ciascuna, quindi occorrono 4 zucchine)

1 cipolla rossa di Tropea

olio extravergine q.b.

Esecuzione:

– Sgusciate i gamberi, lavateli e metteteli in una ciotola in attesa di utilizzarli

– Tagliate le estremità delle zucchine, lavatele e affettatele a strisce verticali, aiutandovi possibilmente con qualche attrezzo (dal comune pelapatate alla sofisticata affettatrice regolabile per ortaggi, manuale o elettrica); mettete tutto in una terrina e proseguite il lavoro

– Tritate grossolanamente la cipolla e versatela in una padella antiaderente con un po’ d’olio

– Ponete la padella sul gas a fiamma media, fate scaldare un paio di minuti e non appena inizia a soffriggere versate le zucchine affettate

– Alzate un po’ la fiamma e fate rosolare rimescolando con una paletta di legno o di plastica

– Intanto avrete portato ad ebollizione l’acqua per la pasta e potete buttare gli spaghetti

– Non appena le zucchine inizieranno ad appassire unite le code di gamberi, fate rosolare delicatamente per 1-2 minuti poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere piano ancora per qualche minuto

– Scolate gli spaghetti lasciando 1-2 cucchiai dell’acqua di cottura e versateli nella padella

– Sul gas a fiamma bassa rimescolate bene per incorporare il condimento e portate in tavola i vostri spaghetti fumanti.

Il successo è assicurato.

N.B.: Trattandosi di un “primo” molto ricco e nutriente, il mio consiglio è di presentarlo come “piatto unico”.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.