PASTA E CECI

fullsizeoutput_9a0

I ceci sono tra i legumi più antichi della storia dell’uomo, coltivati fin da tempi antichissimi in tutta l’area mediterranea, hanno origini dal Medio Oriente, si presume dalla Turchia; assai antichi reperti archeologici di ceci si attribuiscono all’Età del Bronzo (3.500 – 1.200 a.C.) e riguardano la regione dell’Iraq. I ceci si coltivavano e si consumavano anche nell’ antico Egitto, nella Grecia e nell’Impero Romano. I ceci, legumi dalle grandi proprietà benefiche, sono adatti alla preparazione di varie ricette che non sto qui ad elencare … tra le quali è ben nota la gustosissima ed appetitosa pasta e ceci, ricetta appartenente alla tradizione gastronomica italiana, pur con le varianti secondo le regioni e le modalità culinarie di famiglia.  Semplici sono gli ingredienti che compongono questo primo piatto, nell’armonia di gusti, sapori ed odori… questa è la ricetta che vi propongo, la mia ricetta!  Se volete quindi provare questa saporita e morbida versione della pasta e ceci, ecco qui ingredienti e preparazione. Io ho usato la pentola a pressione.

Ingredienti per 6 persone:

gr. 300 di ceci secchi, da mettere in ammollo in acqua

1 cipolla grossa

1/2 gambo di sedano

1/2 carota

1 dado + 1/2 dado

2 litri di acqua

3 spicchi di aglio

2 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro

3 foglie di salvia

olio extravergine di oliva q.b.

gr. 200 di  maltagliati secchi all’uovo (oppure 250 gr. freschi all’uovo)

sale q.b.

Esecuzione:

* La sera precedente in un recipiente avrete versato in abbondante acqua fredda i ceci secchi, che dovranno restare in ammollo per almeno 12 ore

* In 2 litri di acqua versate sedano, carota e 1/2 cipolla e 1 dado e mettete a bollire – per circa 30-40 min.- per preparare il brodo

* Nel frattempo tritate nel robot/modalità tritatutto la restante 1/2 cipolla e 2 spicchi di aglio e preparate un soffritto, facendoli rosolare delicatamente insieme ad 1 spicchio di aglio intero in abbondante olio e.v.o. ed aggiungendo il concentrato di pomodoro; rimescolate il soffritto con cucchiaio di legno

* Scolate i ceci e risciacquateli nel colapasta sotto acqua corrente.

* Una volta preparato il brodo, estraete da questo il sedano, la carota e la cipolla bolliti e insieme a circa 50-60 gr. di ceci ammollati, scolati e risciacquati (crudi), tritate tutti gli ingredienti nel robot

* Ora in pentola a pressione versate il brodo ed il soffritto, tutti i restanti ceci ammollati, scolati e risciacquati, gli ingredienti tritati ed indicati al punto .5. precedente, la salvia e un altro 1/2 dado. Chiudete la pentola a pressione e al fischio trasferite la pentola sul fornello minimo e, interponendo una retina spargifiamma, proseguite la cottura per 50 min. Spento il gas, lasciate riposare in pentola chiusa facendola svaporare da sola: tra poco potete buttare la pasta!!!

* Aprite la pentola completamente svaporata, aggiungete circa 1/2 bicchiere di acqua tiepida, riportate a bollore e versatevi i maltagliati, avendo cura di mescolare spesso durante la cottura, perché il brodo risulterà molto denso e potrebbe attaccarsi al fondo bruciacchiandosi ed invalidando tutto il lavoro svolto. Eliminate la salvia ed eventualmente aggiustate di sale. Consiglio di cuocere la pasta mantenendo sotto la pentola la retina spargifiamma e su fornello al minimo. Quindi spegnete il gas e lasciate riposare per alcuni minuti; servite in piatto fondo, versando su ogni porzione un filo di buon olio extra vergine di oliva…e BON APPETIT!!!

Consiglio: La pasta e ceci è ancor più gustosa il giorno dopo… nel caso ve ne rimanesse!

Vini suggeriti:  Franciacorta Brut, Prosecco di Valdobbiadene.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.