RISOTTO AGLI STRIDOLI

IMG_0371

Riassumo brevemente quanto già detto sugli stridoli in altre ricette già pubblicate su questo blog: si tratta e un’erba perenne dalle foglie tenere e leggermente carnose e dal sapore che ricorda quello degli asparagi e degli spinaci. In Italia cresce un po’ dappertutto, ma è conosciuta soprattutto in Romagna dove si può trovare raccolta in mazzetti anche sui banchi dei mercati rionali: in queste zone se ne fa largo uso per condire la pasta, insaporire frittate o misticanze (si usano le foglie ancora tenere prima che si formino i fiori).

Se riuscite a procurarvi un po’ di questa deliziosa erba provate a cucinare un ottimo risotto. Ecco la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di riso per risotti (preferibilmente “carnaroli” o “arborio”)

2 mazzetti di stridoli

2 scalogni

2 dadi vegetali

olio extravergine

10 gr. di burro

parmigiano grattugiato

Esecuzione:

– Per prima cosa mondate gli stridoli, lavateli e fateli scolare nel colapasta

– Tritate grossolanamente gli scalogni e fateli rosolare delicatamente in pentola a pressione con un po’ di olio extravergine

– Versate il riso e fate insaporire per 3-4 minuti rimescolando

– Bagnate con un po’ di acqua calda e aggiungete i dadi vegetali rimescolando fino a quando si saranno sciolti nel condimento

– Unite infine gli stridoli, rimescolate ancora affinché siano ben distribuiti, aggiustate la quantità di acqua calda e sigillate la pentola

– Cottura: 5 minuti dal sibilo

– Terminato questo tempo togliete la pentola dal fuoco ma aspettate un paio di minuti prima di aprirla

– Riponetela quindi sul gas a fiamma media e mantecate il risotto con il burro e abbondante parmigiano.

 

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.