PIPE RIGATE CON GAMBERETTI E ZUCCHINE

pipegamberettizucchine1

Ecco a voi una ricetta abbastanza veloce e di facile preparazione, dal sapore di mare e di terra. Si tratta di un primo piatto assai appetitoso, gustoso e saporito, che darà grande soddisfazione e in cucina e in tavola. La pasta con i gamberi costituisce sempre un piatto gradito e gustoso in tutte le sue varianti. I gamberetti consentono di preparare diversi tipi di primi o secondi e ben si accostano alle zucchine, col risultato di un piatto eccellente, morbido e delicato, come questo da me proposto oggi.

Ingredienti: per 4 persone

gr. 400 di pipe rigate

2 zucchine scure (tot. gr. 280 circa)

gr. 440 di gamberetti già sgusciati surgelati

1 cipolla bianca media

1 spicchio di aglio grande (o 2 piccoli)

1/2 dado vegetale

olio extravergine di oliva q.b.

1-2 pizzichi di paprika medio-forte

Esecuzione:

° Fate scongelare i gamberetti

° Lavate le zucchine e tagliatele a dadini. Tritate la cipolla e  fatele indorare insieme allo spicchio d’aglio in una padella antiaderente in olio extravergine di oliva. Poi versate le zucchine a dadini nella padella e, mescolandole, fatele cuocere a fuoco medio-basso per circa 3-4 minuti, finchè si saranno un pochino ridotte di volume ed avranno assorbito a sufficienza il sugo con la cipolla

° Quindi nella stessa padella, a fuoco vivo-moderato, versate i gamberetti scongelati, rimescolando con un cucchiaio di legno e facendo cuocere per alcuni minuti, dopo aver aggiunto il dado vegetale e 2 pizzichi di paprika medio-forte (se di vostro gusto). Spegnete il fuoco ed eliminate l’aglio

° Ora cuocete in abbondante acqua salata le pipe rigate, scolatele rispettando il tempo di cottura indicato nella confezione

° Versatele nella stessa padella dove avete cucinato il condimento e fatele saltare a fuoco basso per 40-60 secondi, mescolando con cura, affinchè incorporino bene il sugo, e servite in tavola … … Buon appetito!

Vini suggeriti: Sylvaner, Müller Thurgau, Traminer Aromatico.

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.