POLPETTINE DI LESSO E FORMAGGIO

polpette

Lesso avanzato dopo avere preparato un buon brodo? Che farne? Per carità non buttatelo via! Sono qui a proporvi dopo un po’ di tempo altre polpette, un pochino diverse da quelle finora presentate in altre ricette. Niente di che, certo, ma vi assicuro polpette assai gustose e saporite, dal gusto morbido e pastoso. Trattasi di un utilizzo di avanzi secondo l’uso dei tempi passati, ricetta della tradizione, semplice ed economica. Ribadisco quanto scritto in un precedente post: “In un periodo critico come questo, nel quale -chi più chi meno- si è chiamati a sacrifici, penso che utilizzare con consapevolezza e pari maestrìa gli avanzi in cucina sia una “dote” che dovremmo insieme diffondere fra la gente, contro gli sprechi e i continui sfrenati consumi.”

Ingredienti:                      nota.1.

gr. 250-300 di lesso avanzato (ripulito di eventuale grasso)

3 formaggini tipo Crema bel paese o simili

1 uovo intero

2 cucchiai di pangrattato

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

4-5 cucchiai di latte

sale fino q.b.

farina di semola di grano duro: 1 e 1/2 cucchiaio

farina 00: 1 e 1/2 cucchiaio

olio di semi di girasole (o di oliva evo) per friggere

nota.1.: Gli ingredienti nella quantità sopra elencata permettono di preparare 14 polpette sferiche, del diametro di cm. 4 circa.

Esecuzione:

° Dopo averne eliminato l’eventuale parte grassa, versate nel contenitore del “robot mixer” il lesso tagliato a pezzi insieme a 1 uovo, il parmigiano grattugiato, il pane grattugiato, il latte ed un pizzico di sale. Azionate il pulsante e procedete a tritare e mixare il tutto

* Aggiungete poi i 3 formaggini e razionate il pulsante per mixare bene il composto

* Ora estraete dal mixer l’ impasto ottenuto, che dovrà risultare omogeneo e morbido. Meglio lasciarlo in frigo per una mezzoretta. Quindi con le mani formate delle polpette a forma sferica (diam. cm. 4 c.ca.), poi passatele una ad una nella farina di semola mischiata alla farina 00. Ripassatele velocemente una seconda volta nelle farine subito prima di procedere alla frittura

* In un tegame dai bordi alti, di media dimensione, versate l’olio di semi o di oliva e, quando questo avrà raggiunto il punto di cottura, immergetevi delicatamente le polpette a tre a quattro alla volta; friggetele a fiamma basso-moderata da entrambe le parti, rigirandole con cura con una forchetta. Quando avranno assunto un bel colore dorato (non rossiccio, attenzione!), scolate via via delicatamente, con una ramina forata (o mestolo forato), ed adagiate le polpettine su un piatto rivestito di carta assorbente per fritti. Quindi portatele subito in tavola dopo averle trasferite in un vassoio, tenuto in caldo accanto ai fornelli. Gustatele ben calde, assaporando l’armonia del morbido impasto di carne e formaggio e… bon appétit!

Suggerimento: Potete accompagnare il piatto con insalatina valeriana e cipollotti rossi o bianchi tagliati finemente, conditi con olio e.v.o. oppure con insalatina e rucola.

Vino consigliato: Rossi: Lambrusco secco di Sorbara. Bianchi: Prosecco di Valdobbiadene.

 

 

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.