SEMIFREDDO ALLA MERINGA

semifreddo meringa 2

Per chiudere degnamente ogni pranzo non c’è niente di meglio di un buon dolce gelato. I semifreddi, vere delizie per il palato, sono tra i dolci più graditi a fine pasto, non difficili da eseguire, eleganti nella presentazione e inoltre hanno il vantaggio di poter essere preparati anche qualche giorno prima dell’uso e conservati in freezer. La ricetta presentata con questo post ha riscosso grande successo: non richiede tempi lunghi né grande manualità. Eccola per voi, vi consiglio di provarla!

Ingredienti (8 porzioni):

4 tuorli d’uovo

2 confezioni da 250 gr. di panna fresca da montare

100 gr. di meringhe mignon

2 cucchiai di scaglie di cioccolato

120 gr. di zucchero semolato

1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato

cioccolato fuso per decorazioni (se ne trovano in commercio di varie ditte e di buona qualità)

1 stampo da plumcake 24 X 12 antiaderente o in silicone (Nota 1)

Esecuzione:

– Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso

– Montate a neve la prima confezione di panna, senza zuccherarla, e incorporatela alla crema facendo attenzione a non smontarla

– Versate nello stampo il composto così ottenuto e riponetelo temporaneamente in freezer (almeno una mezz’oretta)

– Montate la seconda confezione di panna con lo zucchero vanigliato e mescolatevi 50 gr. di meringhe leggermente spezzettate (conservate le altre meringhe per l’uso che vi dirò in seguito)

– Riprendete dal freezer lo stampo parzialmente riempito e spargete sulla crema le scaglie di cioccolato, quindi versate la panna meringata che affonderà nella crema, più morbida, creando un piacevole contrasto all’interno; se invece preferite mantenere i due gusti in strati ben distinti lasciate in freezer per un paio d’ore lo stampo con la crema prima di versare la panna meringata

– Livellate, ricoprite con un foglio di pellicola e riponete in freezer per almeno 24 ore

– Togliete il semifreddo dal freezer circa 20 minuti prima di servirlo e rovesciatelo sul piatto da portata; solo al momento di portarlo in tavola disegnate con il cioccolato fuso qualche arabesco sulla superficie del dolce e decorate a piacere con le restanti meringhe.

Note:

1 – Se avete uno stampo antiaderente consiglio di foderarlo con un foglio di pellicola per agevolare l’estrazione del semifreddo

2 – Questo dolce può essere preparato anche qualche giorno prima e conservato in freezer fino al momento dell’utilizzo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.