CROSTATA DI RICOTTA CON CANDITI E CIOCCOLATO

crostata ricotta canditi 8

Talvolta da un errore nasce qualcosa di buono. Questa crostata non sarebbe mai esistita se non avessi ecceduto nella quantità di ripieno per i cannoli siciliani, anzi se non avesse esagerato il formaggiaio nell’impacchettarmi un terzo in più della ricotta richiesta. Terminata la preparazione dei cannoli, ho pensato di usare l’abbondante ripieno rimasto per una crostata. Con scarsa convinzione, tanto per non buttarlo… E’ invece uscito dal forno un dolce delizioso, che vagamente ricorda il gusto della più famosa pastiera napoletana ma decisamente più semplice e sbrigativo nella preparazione. Ecco la ricetta, ma prima di scegliere vi consiglio di dedicare un po’ di attenzione anche alla squisita variante che descrivo più sotto…

Ingredienti:

per la pasta frolla:

230 gr. circa di farina 00

1 uovo intero

100 gr. di zucchero

60 gr. di burro o di margarina morbida con Omega 3 a basso contenuto di grassi (personalmente è quella che preferisco: non modifica il sapore e limita l’apporto di grasso e di colesterolo)

1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci

1 pizzico di sale fino

la scorza grattugiata di mezzo limone non trattato

per la farcitura:

300 gr. di ricotta

90 gr. di zucchero

40 gr. di gocce di cioccolato fondente

60 gr. di canditi misti

Esecuzione:

– In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero finchè sarà divenuta soffice e cremosa,  unite i canditi e le gocce di cioccolato e ponete tutto momentaneamente in frigo

– Ora preparate la pasta frolla: sulla spianatoia disponete la farina a fontana e all’interno versate lo zucchero, il lievito,  il pizzico di sale fino e la scorza di limone grattugiata

– Con una forchetta rimescolate gli ingredienti all’interno della fontana, senza confonderli con la farina, poi unite l’uovo e iniziate ad impastare e ad amalgamare tutti gli ingredienti, sempre aiutandovi con la forchetta

– Quando l’uovo sarà ben incorporato unite anche il burro (o la margarina),  lavorando tutto con le mani – se necessario aggiungete un po’ di farina – fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo

– A questo punto, invece di usare il mattarello per stendere la sfoglia, provate, come ho fatto io, un metodo visto in TV:  pratico, veloce, posso confermare che funziona benissimo. Formate con la pasta un rotolo delle dimensioni di un salame, da questo tagliate delle grosse fette dello spessore di circa cm. 1,5  e distribuitele – un po’ distanziate fra di loro – in una tortiera (diametro 22 cm.) foderata di carta da forno. Come sempre, tenete da parte un po’ di impasto per il bordo della crostata e per rifinire la superficie

– Con le mani premete le fette di pasta facendole aderire fra di loro e al fondo della tortiera, in modo da creare la base della crostata

– Con parte del restante impasto formate dei rotolini sottili che userete per plasmare il bordo contenitivo della crostata, facendolo ben aderire, operazione molto facile data la duttilità dell’impasto

– Ora riprendete dal frigo il ripieno di ricotta e spalmatelo uniformemente sulla base della torta, facendo in modo che resti entro il bordo

– Stendete quindi  (questa volta con il mattarello) la pasta rimanente per modellare alcune strisce da incrociare a losanghe sulla superficie

– Ripiegate il bordo della pasta sulla superficie e ponete in forno a 150°-160° per circa 35 minuti.

VARIANTE

Altra versione di questa torta è la sua variante meno rustica, più elegante, ottima per un dessert a fine pranzo. Pasta frolla più sottile per racchiudere una maggiore quantità di ripieno, cottura più prolungata ma ugualmente squisita. Eccovi le dosi modificate:

Per la pasta frolla: ***

300 gr. di farina

40 gr. di burro

2 uova intere

100 gr. di zucchero

*** oppure acquistate al supermercato un panetto di pasta frolla fresca da 450 gr.

Per il ripieno:

600 gr. di ricotta

180 gr. di zucchero

80 gr. di gocce di cioccolato

100 gr. di canditi misti

1 fialetta all’ aroma di vaniglia

1 fialetta all’aroma di rhum (o se preferite di arancia)

Vi occorre inoltre una tortiera diametro 22 cm. con bordo di 6 cm.  e un po’ di zucchero a velo vanigliato

Esecuzione:

– Ripieno: preparatelo come sopra, aggiungendo anche le fialette di aroma alla vaniglia e al rhum

– Pasta frolla: impastate gli ingredienti, quindi su un foglio di carta da forno stendete la pasta con il matterello (spessore circa 3 mm.). Foderate lo stampo senza togliere la carta da forno e lasciando un bordo di almeno 5 cm; tagliate via l’eccedenza che vi servirà per decorare la superficie con le caratteristiche strisce

– Riempite con il composto di ricotta, stendete le strisce a losanga e ripiegate i bordi

– Cuocete in forno preriscaldato: a 160 gradi per i primi 40 minuti, quindi a 180 gradi per altri 20/25 minuti.

– A cottura ultimata lasciate raffreddare completamente poi spolverate con zucchero vanigliato.

Questa torta va gustata fredda.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.