SPAGHETTI RICCHI AL NERO DI SEPPIA

spag nerodiseppia 4

La pasta al nero di seppia è un piatto di origine siciliana  diffuso ed apprezzato in tutte le zone costiere d’Italia. Il gusto caratteristico, il nero cupo della pasta fanno di questa preparazione un piatto unico ed inimitabile.

Per cucinarlo potete scegliere fra due alternative: l’uso tradizionale delle seppie con le sacche contenenti il nero o il provvidenziale aiuto offerto dalle bustine già pronte che si trovano in tutte le pescherie o nei supermercati.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di spaghetti

400 gr. di seppie con le sacche di nero – vedi NOTA (1)

300 gr. di code di gamberoni

una manciata di prezzemolo tritato

2 spicchi d’aglio

4-5 cucchiai di pezzettoni di pomodoro (o 2 pomodori freschi tagliati a cubetti)

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine, sale q.b.

Solo se non usate le seppie con le sacche il nero: 2 bustine di nero di seppia –vedi NOTA (1)

Esecuzione:

– Pulite e lavate le seppie facendo attenzione a non rompere le sacche di nero che conserverete momentaneamente in un recipiente in attesa dell’uso

– Se avete preferito le bustine pronte l’operazione di pulizia e lavaggio dei molluschi risulterà decisamente più facile

– Sgusciate e lavate le code di gambero

– Scaldate in padella l’olio con gli spicchi d’aglio schiacciati e non appena iniziano a rosolare unite i molluschi tagliati a strisce o ad anelli e dopo 1-2 minuti le code di gambero

– Lasciate rosolare delicatamente ancora per un paio di minuti, poi alzate la fiamma e versare il vino bianco

– Fate sfumare, quindi spargete il prezzemolo tritato, salate e spegnete la fiamma

– Trasferite il pesce in altro recipiente mantenendolo al caldo

– Portare a bollore l’acqua e buttare gli spaghetti

– Intanto rimettere sul fuoco la padella usata per il pesce, versare i pezzettoni di pomodoro (o i pomodori freschi tagliati a cubetti)

–  Versare un po’ di acqua di cottura della pasta (1/2 mestolo scarso), lasciate insaporire per pochi secondi poi unire il nero di seppia rompendo le sacche (o versandolo dalle bustine)

– Rimescolate per amalgamare il condimento

– Scolate gli spaghetti al dente, versateli in padella mescolando rapidamente finchè la pasta avrà assunto un bel colore nero brillante

– Disponete gli spaghetti nei piatti e distribuite su ogni piatto il pesce in precedenza preparato e che avete tenuto in caldo.

NOTA (1)

– Se preferite le bustine pronte – per questa ricetta ve ne occorrono 2 – potete sostituire le seppie con le sacche con 300 gr. di seppie senza nero o di calamari di media taglia, o un di misto di questi due.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.